Crea sito

Verniciatura



Le vernici sono soluzione composte da solventi, legante, pigmenti, additivi, che creano una pellicola di protezione sulle superfici dopo il loro essiccamento.

Le vernici hanno il compito di mantenere il legno in buona salute oltre ad un fattore estetico.

Grazie a questa pellicola di protezione i mobili diventano facili da pulire, hanno una parte esterna più resistente ai graffi e alle abrasioni. 

Le vernici possono far assumere al legno un effetto lucido o satinato.

A seconda dei componenti della miscela di vernice possiamo avere:

• Vernici monocomponeti realizzate con un solo componente.

• Vernici bicomponenti miscelando due componenti hanno resistenza e durezza in superficie.

• Vernici ad acqua: il solvente è costituito da acqua sono inodori e atossiche usate per interni, non tendono ad ingiallire, conservano nel tempo brillantezza, non sono infiammabili.

• Vernici a base solvente: in queste vernici il solvente può essere acquaragia o diluente, queste vernici emanano per un periodo odore sgradevole.

• Vernici ad olio sono vernici a base di olio di lino caratterizzate da un forte potere penetrante sono poco utilizzate perché offrono una rifinitura grossolana.

• Vernici naturali sono realizzate con materiali naturali associati a solventi, come materiali naturali si usa la cera d’api, olio di lino, calce e resine vegetali. I vantaggi di queste vernici sono assenza di rischi per la salute.

Le vernici poi si classificano a secondo dell’aspetto che donano al mobile e quindi abbiamo:

• Vernici coprenti che coprono le venature del legno.

• Vernici trasparenti che lasciano vedere le venature del legno.

• Vernici ad effetto anticato che mettono in evidenza pori dando effetto antico.